Articles by Sante Altizio

Fabio Zalone

L’ultimo film di Checco Zalone, ad oggi, è stato visto da più di 8 milioni di italiani. L’ultimo libro di Fabio Volo, ha venduto oltre 100 mila copie solo in dicembre. Sono, rispettivamente, l’attore e l’autore più celebrati d’Italia. Secondo me,…


Ecclesia Ridens

Sono quattro anni, circa, che cerco di convincere me stesso che i cattolici hanno il senso dell’umorismo. Fatico ad arrendermi. Mi sento come il classico soldatino giapponese che persosi nel buco del culo di una…


natività

Betlemme anno zero

Betlemme, periferia di Gerusalemme. 24 dicembre dell’ Anno Zero.  Interno sera. Cielo stellato.  In una piccola stalla, dall’aria assai malconcia, popolata solo da un asino magrissimo e una mucca assonnata,  un uomo, non più giovane,…


Guerra o pace

Cari Sara e Matteo, un genitore generico medio non si augurerebbe mai di poter regalare una guerra in eredità ai propri figli. Temo di esserci quasi riuscito. Era l’11 settembre 2001. Voi eravate troppo piccoli…


Sabotaggio

L’invito è ufficiale. Da domani, o da oggi, fate voi, andiamo a SABOTARE DEMOCRATICAMENTE le librerie Feltrinelli. Armiamoci di forbicine. Anche piccole. Quelle per le unghie possono bastare. Entriamo cantando (a bassa voce) “Bella Ciao” e poi sguinzagliamoci alla…


Salute pubblica

L’ ospedale è il C.T.O. di Torino. Il piano è il tredicesimo. E il reparto è quello di Chirurgia Generale e d’Urgenza. Voglio ringraziarli tutti, pubblicamente. Dal chirurgo che mi ha operato, alla sua equipe, dal personale infermieristico…


Il futuro è dei poveri

A me quelli che fanno campagna elettorale sulla pelle di chi emigra o scappa da un paese che non riesce (o non può) più a sentire proprio, mi fanno vomitare. E in queste settimane di estrema calura estiva l’italica…


Una Troika al supermercato

Aprile 2001. Dublino. Ero in coda al supermercato (se volete conoscere a fondo il luogo nel quale vi trovate dovete sempre fare un giro tra gli scaffali del supermercato di zona). Disciplinato e silenzioso. Perfino curioso. A rompere…


Quelli del bookshop

Per 71 giorni ho cambiato mestiere. Avrei dovuto farlo prima. E’ stata una boccata d’ossigeno, dopo due anni pieni di inutile fatica, impegnato a lottare una battaglia persa, condotta male, senza strategia, per non perdere…


Torino s’è desta

La vulgata racconta che il torinese sia “falso e cortese“. Balle. Piuttosto tende a essere “pirla“. Che sa di lombardo, ma rende meglio l’idea. Tra una settimana inizia l’Ostensione della Sindone più lunga degli ultimi 5…