Articles by Sante Altizio


DE SEGÚN COME SE MIRE, TODO DEPENDE

Allontanarmi occasionalmente dall’Italia, anche per periodi molto brevi è esercizio di pura sopravvivenza. Complice un’esterofilia iniziata in età post puberale e mai sopita, cambiare aria mi aiuta a osservare la Patria natia con  più indulgenza. …


L’ETERNO PRESENTE

Al congresso che, nel 1994, portò D’Alema Massimo alla segreteria del PDS, votai l’altro candidato: Veltroni Walter. Veltroni riusciva a farmi sognare perchè provava a scrutare il futuro e a interpretarlo. Non era un Kennedy,…


VOGLIO LA COLLA

Caro Gesù di Nazareth, sono troppo pigro per andare a ritroso e rileggere la lettera che ti ho mandato lo scorso anno e non mi sogno nemmeno di recuperare quella del 2019. Sto vivendo sospeso,…


TUTTI CILENI (per un giorno)

Da un paio di giorni a questa parte il mondo il cui cuore politico batte a sinistra (compreso il mio) è in festa perché in Cile (18 ore di volo da qui) è diventato Presidente…


LO SCIOPERO È UNA COSA SERIA

Per tutti gli Anni Settanta e fino alla Marcia dei Quarantamila, a casa Altizio, ogni volta che i metalmeccanici proclamavano un’agitazione sindacale, l’aria si faceva tesa. Mio padre era operaio e sindacalista alla Fiat Mirafiori….


IL GLADIATORE NEL PALLONE

È stata come una bufera che non ha risparmiato nessuno, protagonisti e comparse. Come se il mondo, quel mondo che noi percepiamo come tale, avesse all’unisono trattenuto il fiato. Il caso della giornalista molestata in…



GUARIRE DA NOI STESSI

Tutto è iniziato i primi giorni di marzo del 2020 e da allora sono trascorsi diciannove mesi. Solo 19. Eppure ho la sensazione, per nulla piacevole, di avere sempre vissuto così. Possono bastare un anno…